• Lavoro in “profondo Rosso”, le assurde proposte dell’assessore

    In merito alle proposte della Giunta per il sostegno al reddito sono intervenuta con la Capogruppo della Federazione della Sinistra Eleonora Artesio.

    “Difficilmente in una sola conferenza stampa si riescono ad inanellare tante proposte peregrine come ha fatto oggi l’Assessore al Lavoro Roberto Rosso presentando le nuove azioni della Giunta per il sostegno al reddito”.

    “Non rifinanziare il bando sul sostegno al reddito per i cassintegrati e i disoccupati, in un momento di crisi economica e di disoccupazione crescente, è sbagliato e priva di una misura tampone chi è in difficoltà. Tradotto nella metafora tanto cara al neo assessore, non si può insegnare a pescare se il mare è prosciugato”.

    “Sui collaboratori a progetto la proposta tocca il ridicolo. I co.co.pro potranno ottenere 3.000 euro dalla Regione da girare all’azienda come sussidio incentivante all’assunzione. Più che di politica attiva per l’impiego si tratta di una regalia medievale che il lavoratore porterà in dote all’azienda per scambiarlo con un posto di lavoro”.

    “Ma gli aspetti forse più preoccupanti sono la volontà di privatizzare i centri per l’impiego, avvicinandosi in tal modo al modello Lombardia, e favorendo le agenzie interinali private”.

    “Se il “pacchetto dei cento giorni contro la crisi” promesso da Cota ha questo abbrivio, non c’è che augurarsi che arrivi presto settembre”.

Lascia una risposta

Devi essere logged in per pubblicare un commento.