• Profughi di via Asti: comunicazioni urgenti in Sala Rossa e interrogazione in Regione al Presidente Cota

    La vicenda dei profughi di via Asti evidenzia l’incapacità da parte dello Stato italiano di gestire dignitosamente i profughi che arrivano in Italia, colpevoli solo di fuggire da situazioni insostenibili nei loro Paesi.
    Gli enti locali vengono lasciati soli a gestire queste emergenze, e tuttavia non possono venire meno alla responsabilità di garantire condizioni umanamente sostenibili alle persone che vengono a trovarsi nei loro territori. Apprendiamo oggi che il Banco Alimentre sopperirà temporaneamente con buona volontà all’assenza da parte di tutte le istituzioni. Ma il terzo settore non può sostituirsi a ciò che il pubblico dovrebbe poter garantire.
    Ho perciò richiesto con i consiglieri Grimaldi e Salinas per lunedì
    le comunicazioni urgenti in Sala Rossa per comprendere come la città intende procedere su questa vicenda.
    E nello stesso tempo ho presentato
    un’interrogazione urgente in Consiglio Regionale per chiedere al presidente Cota che dia delle risposte concrete a questo problema a livello locale e nazionale.
     

Lascia una risposta

Devi essere logged in per pubblicare un commento.