• Cooperazione internazionale: presentato il III Forum dello Sviluppo Economico Sociale

    Questa mattina Monica Cerutti, assessora con delega alla cooperazione internazionale, ha partecipato alla seduta di insediamento del III Forum dello Sviluppo Economico Sociale che si terrà a Torino dal 15 al 18 ottobre del 2015. Leggi Tutto

  • Immigrazione: incontrata una delegazione di profughi e rifugiati

    Monica Cerutti, assessora della Regione Piemonte con delega alle politiche per l’immigrazione, oggi ha incontrato una delegazione del Movimento Migranti e Rifugiati e dell’Unione Sindacale di Base di Torino. L’incontro è avvenuto in seguito al presidio che un gruppo di migranti ha tenuto davanti a Palazzo Lascaris lunedì scorso durante l’insediamento del nuovo Consiglio regionale del Piemonte. Leggi Tutto

  • Soccorsi 2.600 migranti nel fine settimana: necessaria una soluzione di sistema

    Sono circa 2.600 i migranti soccorsi dalla Marina Militare durante il fine settimana nell’ambito dell’operazione Mare Nostrum. Gli sbarchi continuano anche in queste ore: altri 500 migranti starebbero per arrivare a Pozzallo e sarebbero a bordo di tre motovedette che faranno il loro ingresso nel porto del ragusano tra alcune ore. Leggi Tutto

  • Torino Pride: 50mila torinesi a sostegno dei diritti. Un grande successo

    La diversità è un diritto, l’uguaglianza è un dovere! Con questo slogan il Coordinamento Torino Pride quest’anno ha messo in evidenza come i diritti devono essere uguali per tutti. Quello al quale abbiamo partecipato non è più il Gay Pride, ma il Torino Pride: un’occasione durante la quale l’intera città, anche famiglie e gente comune, sfila insieme alle associazioni GLBT per rivendicare i diritti di tutte e tutti. Leggi Tutto

  • C’è bisogno di sinistra, è ora di risolvere i problemi: insieme possiamo

    Vuoi far uscire il Piemonte dal disastro della giunta Cota? Sì

    Vuoi contribuire a nuovo governo della Regione di centrosinistra? Sì soprattutto per far contare la sinistra su sanità, trasporti locali e diritto allo studio.

    Abiti a Torino o in un paese della provincia? Sì

    Allora il tuo voto è a SEL e la preferenza a Monica Cerutti. Puoi ancora convincere qualche indeciso prima di domenica.

    Ti ricordo che per le elezioni regionali (scheda verde) la preferenza è unica, e non esiste una soglia di sbarramento come alle elezioni europee.

    La prossima amministrazione regionale avrà la responsabilità di porre rimedio a tutti i danni causati dal centrodestra e da Roberto Cota.

    SEL, di cui sono capolista, ha davanti tre sfide che non può perdere: deve dimostrare che c’è bisogno di sinistra perché i problemi che vogliamo risolvere sono gli stessi per tutti, ma le soluzioni proposte sono sensibilmente diverse; vogliamo dimostrare che c’è bisogno di un Governo di centrosinistra che affronti i problemi concreti dei piemontesi a partire dalla sanità e dai trasporti; vogliamo dimostrare che c’è bisogno di donne perché oggi la politica non è una prerogativa maschile e il femminile è un punto di vista che non può essere messo da parte.

    Non permettiamo che anche in Piemonte le donne corrano il pericolo del Panda, l’estinzione. Nelle ultime due consultazioni regionali su un totale di 80 consiglieri solo 4 sono le donne che sono riuscite a essere elette, ben il 5%. I conti sono semplici da fare: a novembre in Basilicata non sono state elette consigliere regionali su un totale di 20 eletti, mentre Pigliaru in Sardegna si trova a dover affrontare un Consiglio regionale con sole 4 donne su 60.

    Un voto a SEL per affermare i valori della sinistra di Governo che giudica le donne una risorsa per il territorio.