• Primissime considerazioni a caldo sul voto

    I risultati delle elezioni amministrative non ci riservano particolari sorprese.
    Ciascuno tende a vedere il proprio bicchiere mezzo pieno, anziché mezzo vuoto.
    Un risultato positivo però lo voglio sottolineare: l’affermazione al primo turno di Massimo Zedda a Cagliari, e di quel centrosinistra nelle amministrazioni locali, che invece a Torino qualcuno ha voluto dichiarare morto, in funzione di un inesistente progetto nazionale, ora certificato anche dall’assenza di consenso.
    É invece un dato oggettivo il fatto che il vero competitore, in termini di voti, sia il Movimento 5 Stelle, che, laddove si presenta, è ormai una forza politica con un suo radicamento che non raccoglie solo il voto di protesta, e riesce, mantenendo volute ambiguità su alcuni temi, a raccogliere sia a destra che a sinistra.
    Sarà il compito delle prossime due settimane farle emergere.
    Intanto però voglio fare i miei complimenti alle candidate e ai candidati di Progetto Torino, per la passione e la determinazione. Il risultato ottenuto, con un simbolo nuovo e la poca visibilità che viene data a una lista di coalizione, in una campagna elettorale che ha lasciato spazio quasi esclusivamente ai candidati a sindaco, ė importante e significativo.

  • SEL è una garanzia di tenuta a sinistra per la coalizione: lo dice anche Enrico Costa

    Enrico Costa, il candidato Presidente del Nuovo Centro Destra, è preoccupato per Chiamparino? È in apprensione perché il prossimo Governo di centrosinistra potrebbe non avere una stabilità politica? Non vuole che il futuro Governatore debba accontentarsi di galleggiare? Tutto questo secondo lui perché all’interno della coalizione di centrosinistra ci siamo noi di Sinistra Ecologia Libertà?
    Grazie Enrico, finalmente hai detto una cosa intelligente anche se solo parzialmente. È vero che la presenza di SEL nel centrosinistra è una garanzia di tenuta a sinistra per il prossimo Governo regionale ed è anche vero che più peso avremo a livello elettorale più potremo spostare il baricentro delle future politiche verso un progressismo moderno e, perché no, europeo.
    Non è invece vero che Chiamparino dovrà fare a pugni con noi per ogni provvedimento. Per due mandati comunali consecutivi sono stata in maggioranza con il candidato Presidente del centrosinistra e sui provvedimenti condivisibili ho sempre lavorato per la coalizione, senza però svendere mai i miei ideali e le mie idee. SEL e Chiamparino hanno in comune lo stesso obiettivo: rimettere in ordine questa regione partendo da Sanità, Trasporti e Lavoro, su questi temi non crediamo che si possa essere in contrapposizione.
    Chi agita lo spettro dell’ingovernabilità è lo stesso che spera nell’ingovernabilità, ma non sarà accontentato. Costa pensi a ricostruire la sua area politica che ha danneggiato il Piemonte, complice della Giunta Cota, e non è stata in grado neppure di porre un decente competitor al centrosinistra; a spegnere la miccia dell’ingovernabilità ci penseranno i nostri elettori che daranno peso a SEL e alla sinistra piemontese.
  • Il centrosinistra ragioni sui temi di competenza regionale, la TAV non lo è, FIAT e legalità sì

    La coalizione di centrosinistra affronti le questioni programmatiche di competenza regionale e non si perda in altre discussioni. Come è stato ribadito questa mattina dal candidato Presidente della coalizione di centrosinistra Sergio Chiamparino ogni partito che sostiene la sua coalizione ha posizioni proprie in base alla propria sensibilità politica. La TAV non è questione di competenza regionale e noi continuiamo a credere fermamente che sia un’opera non opportuna.
    Noi siamo convinti che i temi che debbono essere discussi adesso sono quelli che riguardano il benessere dei cittadini: lavoro, sanità, trasporti e ambiente. Tutti, compreso il candidato Presidente, smettano di parlare di argomenti che non riguardano le competenze regionali e abbandonino il campo delle provocazioni.
    Accogliamo con favore dunque il sollecito che Chiamparino ha fatto oggi alla FIAT sul mantenimento degli impegni per lo sviluppo della Maserati e dei Suv Alfa a Mirafiori, oltre che sulla ricerca, la sperimentazione e la produzione motoristica. Siamo inoltre convinti che si debba, come giustamente sottolineato, puntare su prodotti ambientalmente sostenibili. Auspichiamo che la nuova amministrazione regionale non abbia un atteggiamento supino nei confronti della casa automobilistica torinese.
    Come è giusto puntare sulla legalità, ben venga quindi l’istituzione di un comitato di controllo della legalità, dello snellimento delle procedure e della trasparenza dell’amministrazione. Bene, dunque, questa è la strada giusta.
  • In Regione scongiuriamo le piccole intese e i giochi di palazzo. Diamo un peso alla sinistra!

    Il pericolo adesso è che le primarie nel centrosinistra per la Regione Piemonte vengano rapidamente archiviate, essendo risultate più un tentativo di posizionamento che un confronto effettivo sul programma per la nuova legislatura.

    Noi abbiamo sempre sostenuto le primarie come uno strumento in cui non gareggiano candidati a sostegno della propria bandierina, ma entrano in campo confronti sulle idee con l’obiettivo di coinvolgere anche le persone non militanti nelle singole forze politiche del centrosinistra. Le primarie sono innanzi tutto partecipazione, altrimenti perdono il loro scopo, se sono solo un’estensione numerica del tavolo fra le forze politiche. Leggi Tutto

  • Se Primarie saranno, io ci sarò con tutto il mio entusiasmo per un Piemonte che svolta a sinistra

    Ha ragione Chiamparino, le Primarie devono essere vere e non di comodo: per questo siamo convinti che il confronto reale si debba fare prima di tutto sulle idee. Il centrosinistra è tenuto insieme da punti comuni, ma su alcuni punti si deve ragionare per tenere unita la sinistra e colmare le distanze tra le parti.

    Quello che sta venendo fuori in questi giorni è un dibattito tutto al maschile e per nulla progressista: noi siamo convinti che non ci si misuri in centimetri, ma sui neuroni. Leggi Tutto