• Presentato Balon Mundial Football Communities, esempio di inclusione per migranti

    Questa mattina in Regione Piemonte è stato presentato Balon Mundial Football Communities, il torneo di qualificazione di Balon Mundial 2017 la coppa del mondo delle comunità migranti dedicato ai giocatori rifugiati e richiedenti asilo ospiti dei progetti di accoglienza del territorio torinese e regionale.

    Ho accolto con grande interesse la decisione di Balon Mundial di creare il torneo Football Communities a integrazione del torneo classico. Il mondiale per migranti è un progetto che negli anni è diventato un punto fermo per il territorio torinese ed è un esempio di come i percorsi di inclusione possano essere un’eccellenza.

    Esperienze come questa indicano come sta mutando il nostro territorio e di come si stanno formando nuove comunità. Cittadini e cittadine straniere che la Regione Piemonte ha voluto coinvolgere nella stesura del testo del disegno di legge per la “Promozione della cittadinanza” che dovrà sostituire la legge regionale sull’immigrazione che è del 1989.

    L’interesse della Regione Piemonte vuole rivolgersi a tutta la popolazione straniera, sia a chi è residente sul territorio da tempo, sia a chi è recentemente arrivato. Lo sport ha un ruolo fondamentale nei processi di inclusione in quanto luogo di incontro e relazione.

    Iniziative di questo tipo possono essere anche uno strumento per raccontare anche i progetti di buona accoglienza, soprattutto in un periodo storico in cui il lavoro svolto dagli operatori viene messo in discussione, a volte anche in modo strumentale.

    La Regione Piemonte sta cercando di mettere a disposizione strumenti che servano a costruire percorsi di inclusione che vadano oltre la prima accoglienza. La pratica dello sport può essere uno di questi strumenti, utili a offrire opportunità ai richiedenti asilo per ottenere il permesso di soggiorno, passaggio fondamentale che non ci fa disperdere il lavoro svolto da istituzioni e operatori dell’accoglienza.

Commenti chiusi