• Macchina comunale di Torino: non privilegiamo solo i dirigenti!

    Nella Commissione del Consiglio Comunale, è stata affrontata l’annosa questione del numero dei dirigenti complessivo, che, contrariamente agli impegni richiesti dalle mozioni approvate, non scende in modo significativo, se nel computo inseriamo anche i cosiddetti “Bassanini”. E dunque anche l’impatto economico finisce di pesare negativamente sul bilancio comunale.

    Ora si è aperto un altro problema che riguarda la progressione verticale di un significativo numero di dipendenti.

    198 persone sono infatti risultate idonee, avendo frequentato un corso di formazione e superato un test. Di queste 100 hanno potuto accedere alla progressione. Le altre risultano escluse perché il bando iniziale prevedeva solo 100 posti.

    Noi richiediamo che la graduatoria che si è costituita non venga azzerata. Si tratta di verificare quale cammino possa essere intrapreso, tenendo conto che l’amministrazione comunale ha investito sulle persone attualmente escluse dalla progressione. Non comprendiamo perché non si voglia trovare una soluzione di buon senso, che tra l’altro non implicherebbe alcun costo aggiuntivo.

Lascia una risposta

Devi essere logged in per pubblicare un commento.