• VCO: domani 32 comuni firmeranno una convenzione con il CISS per l’accoglienza diffusa

    Si è tenuta questa mattina a Verbania la riunione del Consiglio Territoriale per l’Immigrazione, ho partecipato anche io in qualità di assessora all’Immigrazione della Regione Piemonte. L’incontro è stato convocato dal Prefetto del VCO Iginio Olita e l’obiettivo della riunione era quello di fare il punto sulle politiche legate all’inclusione delle persone migranti sul territorio provinciale.

    In modo particolare il Prefetto del VCO ha sottolineato che fino a oggi i comuni coinvolti nell’accoglienza sono 13 e che domani verrà firmata una convenzione con la quale 32 comuni daranno delega al CISS (Consorzio Intercomunale Servizi Sociali) Ossola, per la gestione dell’accoglienza dei profughi. Una notizia che ho accolto in modo particolarmente positivo perché è un atto che metterà in pratica concretamente l’accoglienza diffusa sul territorio coinvolgendo un numero maggiore di comuni in una progettualità che ha il consorzio come capofila.

    Bisogna mettere in evidenza come questa convenzione sia sottoscritta da amministrazioni comunali di diverso colore politico che però hanno compreso che il tema dell’accoglienza debba essere governato e non subito.

    Due in particolare sono le criticità sulle quali Regione Piemonte, Prefettura e amministrazioni comunali della provincia dovranno collaborare sempre di più: le azioni da mettere in campo per i progetti di inclusione che vanno oltre la prima accoglienza, vale a dire strumenti di educazione civico-linguistica e di inserimento socio-lavorativo; la gestione dell’accoglienza dei minori stranieri non accompagnati su cui la provincia del VCO, nell’ambito del programma europeo Interreg Italia-Svizzera, ha messo in atto il progetto dal titolo Minplus che affronta le specificità legate a essere territorio di confine.

Commenti chiusi