• “Rimpatrio volontario assistito” ne abbiamo discusso con il ministro dell’Emigrazione del Mali

    Questa mattina, insieme all’assessora del Comune di Torino Ilda Curti, ho incontrato una delegazione del Governo maliano guidata dal Ministro dell’Emigrazione, On.le Abdramane Sylla, per discutere delle politiche di “rimpatrio volontario assistito” avviate dal Ministero dell’Interno italiano attraverso progetti di sviluppo da realizzare nel Paese di origine.

    Si tratta di un progetto già avviato e finanziato denominato Sahel Sviluppo che prevede il “rimpatrio volontario assistito” di 80 maliani immigrati presenti nel nostro Paese con lo scopo di realizzare in Mali un’azienda agricola su 50 ettari di terreni irrigui. I maliani interessati al progetto sono presenti in Piemonte, Lazio e in Calabria.

    Il nostro scopo è quello di avviare dei progetti di cooperazione. Vogliamo capire se ci sono delle basi per dare delle opportunità anche competenze, magari in ambito agricolo, in modo che ci sia l’avvio di relazioni successive tra la nostra Regione e il Mali coinvolgendo le comunità maliane sul territorio piemontese.

Commenti chiusi