• La prima seduta del Consiglio Regionale: un’occasione persa per discutere del Piemonte

    Provo grande amarezza dopo la prima seduta del Consiglio Regionale.
    Avrei voluto fare il mio primo intervento di merito, invece abbiamo discusso per due ore se aprire o meno il dibattito. Chi parla di inadeguatezza della politica purtroppo ha un nuovo motivo.L’intervento del Presidente Cota ha delineato alcune delle prossime linee d’azione, ma si è concentrato maggiormente a criticare pesantemente il governo uscente di Mercedes Bresso. A questo punto l’opposizione aveva il diritto di replicare. Invece a maggioranza si è deciso di riprendere il dibattito in un prossimo consiglio.
    Speriamo che dopo questa falsa partenza si possa avviare un dibattito costruttivo che ci permetta di andare al di là dei titoli enunciati oggi, come i tre binari del Piano sul Lavoro: contratti di insediamento, voucher per le nuove assunzioni e procedure burocratiche semplificate. Non ci sembra che siano proposte particolarmente innovative…. E intanto verificheremo come riuscirà a mantenere le promesse fatte con i lavoratori di Agile Eutelia che manifestavano oggi davanti a Palazzo Lascaris.
    E a proposito dei futuri intenti ci chiediamo come l’onorevole Cota deciderà di comportarsi sui festeggiamenti dei 150 anni dell’Unità d’Italia dopo le dichiarazioni dell’onorevole Calderoli del suo partito?

Lascia una risposta

Devi essere logged in per pubblicare un commento.