• Domani saremo in piazza con la CGIL anche a Torino

    La riforma del mercato del lavoro che ha in mente il Governo Monti e il Ministro Fornero non ci piace ed è per questo motivo che aderiamo alla mobilitazione che ha indetto la CGIL per la giornata di domani e di venerdì.
    Domani incroceranno le braccia per 4 ore i settori privati, 8 ore il pubblico impiego provinciale e i settori regolamentati dalla legge 146/90, esclusi bancari e trasporti ferroviari.
    Anche Sinistra Ecologia Libertà domani scenderà in piazza al fianco dei lavoratori. Saremo in piazza Castello a condividere le stesse preoccupazioni dei delegati e della segreteria della CGIL. Il sistema del lavoro italiano deve essere cambiato, ma a tutela di chi oggi vede i propri diritti calpestati e di chi questi diritti non li ha.
    La nostra Costituzione si fonda sul lavoro e sulla dignità che ne deriva. Un sistema del lavoro che viola il lavoratore è contro la nostra Carta costituzionale e noi lavoreremo per cambiare una riforma che non può soddisfarci rendendolo più equo.

Commenti chiusi