• CSI-Piemonte. Un altro disastro del governo regionale. Urge un’assunzione di responsabilità e un coinvolgimento dei suoi lavoratori

    Apprendiamo della dimissione in blocco dei componenti del consiglio d’amministrazione del CSI-Piemonte. Un altro disastro del governo regionale.

    Purtroppo anche in questo caso, possiamo affermare che l’avevamo detto. E’ da tempo che sollecitiamo la definizione delle linee d’indirizzo di un piano industriale da parte degli enti consorziati, a partire dalla Regione.

    Abbiamo presentato diversi question time in Consiglio Regionale sull’argomento, ottenendo sempre rassicurazioni dall’assessore Giordano, che ci aveva accusati di eccessivo allarmismo.

    Ora riteniamo che non sia più possibile procrastinare un’assunzione di responsabilità da parte del governo regionale sul futuro dell’ente, uno dei protagonisti dell’ICT piemontese.

    Abbiamo aderito alla richiesta di consiglio straordinario da parte del gruppo del Partito Democratico.

    Noi riteniamo però che a questo dibattito debba seguire un confronto con i lavoratori della stessa azienda, discutendo con loro come il consorzio continui ad essere lo strumento con cui la nostra Regione intenda affrontare il digital divide e il diritto di accesso ai dati inteso come bene comune.

Lascia una risposta

Devi essere logged in per pubblicare un commento.