• Chi non discrimina è la maggioranza silenziosa

    Quelli che sono passati sono stati giorni densi di emozioni e di soddisfazioni. Sabato alla Camminata Antirazzista eravamo tantissimi e insieme abbiamo ribadito la nostra convinta opposizione a qualsiasi forma di discriminazione. Eravamo colorati e ben visibili, orgogliosi di provare che la maggioranza è quella silenziosa che non discrimina, non ha pregiudizi e non vive di stereotipi.

    Come Regione Piemonte negli ultimi giorni stiamo portando a termine diversi progetti e lo stiamo facendo rendendo conto di quel che abbiamo fatto. Sabato abbiamo presentato i risultati di “Piemonte contro le discriminazioni” e questa mattina del progetto “VeSTA – Verso Servizi Territoriali Accoglienti”. Il nostro compito adesso è che questi progetti si trasformino in politiche regionali.

    “Piemonte contro le discriminazioni” per esempio ha consolidato il lavoro della rete dei Nodi antidiscriminazione e del Centro regionale antidiscriminazione. È necessario che il lavoro svolto abbia una continuità per mantenere una visione d’insieme e di sistema. Riconosciamo però anche la complessità di questo tema e sappiamo che il dibattito pubblico tende a semplificare e a riassumere tutto in slogan che non tengono conto della complessità.

    Lo sforzo che dobbiamo fare è quello di andare oltre pregiudizi, stereotipi e strumentalizzazioni. Sono tante le realtà che hanno deciso di affrontare questo tema in modo positivo trasformandolo in uno strumento di coesione per la comunità. Il nostro compito è quello di fare emergere le realtà positive perché non possiamo far passare il messaggio che le difficoltà siano la norma. Dobbiamo essere più confidenti nella nostra forza.

    Esempi ne abbiamo: dai tanti piemontesi, oltre 500, che si sono offerti di diventare tutori volontari di minori stranieri non accompagnati, fino agli oltre 3.000 cittadini e cittadine che sabato pomeriggio hanno partecipato alla Camminata Antirazzista. I numeri sono una vera e propria dimostrazione di entusiasmo.

    Dobbiamo avere più coraggio per coinvolgere altre persone e far saltare il paradigma che stiamo subendo la paura dell’invasione degli stranieri.

    Per vedere una sintesi degli interventi al convegno finale del progetto “Piemonte contro le discriminazioni” clicca sui seguenti link:

    Primo intervento: https://www.facebook.com/331398250994/videos/10156154995465995/

    Secondo intervento: https://www.facebook.com/331398250994/videos/10156155009085995/

    Terzo intervento: https://www.facebook.com/331398250994/videos/10156155254035995/

Commenti chiusi