• Biotestamento. Vengono meno il principio di autodeterminazione e la laicità della istituzioni. Amministrazioni locali più avanti del parlamento

    La legge sul biotestamento attualmente in discussione in parlamento rappresenta un preoccupante arretramento sul tema dei diritti, a partire dal principio di autodeterminazione.

    Si lede la libertà dei singoli escludendo dalle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento alimentazione e idratazione artificiali.

    Con questa legge viene meno la laicità delle istituzioni, questione irrinunciabile per SEL.

    L’onorevole Marino sottolinea che esiste una grande distanza tra la volontà della maggioranza parlamentare, che comprende anche esponenti del PD, e l’opinione diffusa fuori dal palazzo.

    Noi rileviamo positivamente che molte amministrazioni locali di centrosinistra sono più avanti di questo parlamento, in cui non siamo rappresentati. Hanno già da tempo infatti istituito i registri per il testamento biologico, secondo principi assolutamente dissonanti con lo spirito della legge.

Lascia una risposta

Devi essere logged in per pubblicare un commento.