• SONO PIENAMENTE GARANTITE LA PROPRIETA’ E LA GESTIONE PUBBLICA SENZA SCOPO DI LUCRO DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO?

    2010 06361/002

    CITTÀ DI TORINO

    INTERPELLANZA: “SONO PIENAMENTE GARANTITE LA PROPRIETA’ E LA GESTIONE PUBBLICA SENZA SCOPO DI LUCRO DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO?” PRESENTATA DAI CONSIGLIERI CERUTTI, GRIMALDI, CUGUSI E SALINAS IN DATA 26 OTTOBRE 2010.

    I sottoscritti Consiglieri Comunali,

    APPRESO

    che, secondo quanto riferito dal Comitato Acqua Pubblica di Torino, pubblici amministratori ed amministratori di società controllate dalla Città avrebbero rilasciato dichiarazioni sull’acqua di Torino in palese contrasto con la volontà espressa dal Consiglio Comunale in numerosi atti e, da ultimo, per quanto riguarda l’acqua, con l’approvazione della deliberazione di iniziativa popolare, approvata in data 8 febbraio 2010 (mecc. 2010 07237/002), ed il conseguente inserimento dell’articolo 71 bis nello Statuto della nostra Città che sancisce la proprietà e la gestione pubblica senza scopo di lucro del Servizio Idrico Integrato;

    RICORDATO

    che una recente sentenza del Consiglio di Stato attribuisce inequivocabilmente ed esclusivamente al Consiglio Comunale il potere di scegliere il regime di gestione di diritto pubblico o privato dei Servizi Pubblici Locali;

    CONSIDERATO

    che su tale questione è pendente un Referendum abrogativo dell’articolo 23 bis della Legge 133/2008 ed una pronuncia sulla costituzionalità dello stesso, su ricorso di cinque Regioni italiane tra le quali il Piemonte;

    INTERPELLANO

    Il Sindaco e l’Assessore competente per sapere se intendano:

    1)     verificare quale fondamento abbiano le suddette dichiarazioni;

    2)     intervenire prontamente per garantire il rispetto della volontà del Consiglio Comunale di Torino espressa in numerosi atti consiliari;

    3)     verificare che da parte di SMAT non sia in atto, anche solo in forma di bozza, alcun progetto di messa a gara del Servizio Idrico.

    F.to: Monica Cerutti

    Marco Grimaldi

    Vincenzo Cugusi

    Francesco Salinas

Commenti chiusi