• ABBONAMENTI AGEVOLATI AI TRASPORTI PUBBLICI PER I DIPENDENTI PER L’ANNO 2011: COME STANNO DAVVERO LE COSE?

    2010 05575/002

    CITTÀ DI TORINO

    INTERPELLANZA: “ABBONAMENTI AGEVOLATI AI TRASPORTI PUBBLICI PER I DIPENDENTI PER L’ANNO 2011: COME STANNO DAVVERO LE COSE?” PRESENTATA DAI CONSIGLIERI CERUTTI E GRIMALDI IN DATA 27 SETTEMBRE 2010.

    I sottoscritti Consiglieri Comunali,

    PREMESSO

    che nell’ambito di azioni finalizzate al risanamento della qualità dell’aria (v. accordo sottoscritto in data 31 gennaio 2008 tra la Regione Piemonte, il Comune di Torino ed il Ministero dell’Ambiente) l’Amministrazione Regionale incentiva l’uso del trasporto pubblico in sostituzione dell’autoveicolo individuale nei confronti del maggior numero di lavoratori possibili, attraverso l’emanazione dei Bandi per il cofinanziamento di titoli di viaggio per i lavoratori, che hanno consentito, per gli anni 2009 e 2010, ai dipendenti del Comune di Torino interessati di fruire dell’abbonamento agevolato (sgravio del 53%) al trasporto pubblico;

    APPRESO

    che la stessa agevolazione non sarebbe prevista per l’anno 2011 e che non sarebbero state fornite al riguardo motivazioni precise;

    CONSIDERATO CHE

    – sul sito internet regionale è riscontrabile il quadro relativo all’ultimo Bando (determinazione dirigenziale 24 settembre 2009 n. 419) nonché alla relativa graduatoria (determinazione dirigenziale 19 febbraio 2010 n. 153) degli enti ed imprese pubbliche e private, in cui alla voce “vecchi richiedenti” è assente la Città di Torino;

    – gli uffici regionali competenti, interpellati in merito all’assenza della Città di Torino hanno confermato il quadro precisando che la motivazione è da ricercarsi nella mancata richiesta di partecipazione al Bando dell’Amministrazione Comunale;

    – una condotta del genere appare palesemente contraddittoria rispetto all’opportunità di avvalersi di un provvedimento di cui non sfuggono le importanti implicazioni in termini di efficacia nell’incentivazione del trasporto pubblico e tutela dell’ambiente, nonché sul versante del reddito dei lavoratori del Comune di Torino;

    RICORDATO

    che in data 16 ottobre 2006 il Consiglio Comunale ha approvato la mozione n. 36 (mecc. 2006 06534/002) che impegnava il Sindaco e la Giunta, congiuntamente alle altre azioni volte ad un miglioramento della qualità dell’aria, ad istituire la figura del Mobility Manager, e che quella succitata è l’unica misura assunta dall’Amministrazione in tale ambito;

    INTERPELLANO

    Il Sindaco e l’Assessore competente per sapere:

    1) a che cosa è dovuta la mancata partecipazione del Comune di Torino al suddetto Bando;

    2) se non ritengono di attuare tutte le misure utili a rimediare a questa incresciosa situazione.

    F.to: Monica Cerutti
    Marco Grimaldi

Commenti chiusi