• IMG_8016

    Pronti a pagare le spese legali alle coppie omogenitoriali per il riconoscimento dei figli

    La Regione Piemonte è pronta a pagare le spese legali alle coppie omogenitoriali che dovessero trovarsi ad affrontare una causa giudiziaria in seguito alla registrazione del proprio figlio all’anagrafe, o che se la dovessero vedere rifiutata. La registrazione dei piccoli è già una realtà in alcuni Comuni, come a Torino dove si è proceduto all’iscrizione di Niccolò Pietro che ha due mamme. Riteniamo che anche quelle coppie omogenitoriali che non hanno la possibilità economica di affrontare gli eventuali rischi dell’iscrizione all’anagrafe del figlio, debbano avere una tutela. Queste potranno attingere al fondo antidiscriminazione. Leggi Tutto

  • image1

    Migranti, in Piemonte i richiendenti asilo sono in calo

    Al pessimismo della ragione dobbiamo rispondere con l’ottimismo della volontà, partendo dalla costruzione di una narrazione diversa della questione migranti. E’ questo il messaggio che ho voluto lanciare questa mattina durante la presentazione del ‘Report 2018 sul diritto d’asilo’, della fondazione Migrantes, nella sede dell’Ufficio pastorale migranti a Torino. In Piemonte d’altronde non c’è nessuna emergenza. Siamo 4milioni 392mila abitanti, e ci sono 12914 richiedenti asilo, l’8% del totale nazionale, in calo rispetto al 2017 quando erano circa mille in più. A marzo quelli inseriti nel sistema Sprar (quello di protezione per richiedenti asilo) erano 1.986, il 5,5% del totale italiano. Si tratta, insomma, di numeri gestibili. Leggi Tutto

  • image1

    Le autorità competenti ridefiniscano i regolamenti transfrontalieri di polizia tra Italia e Francia

    Questa mattina sono andata a Bardonecchia, dove ho incontrato gli europarlamentari Daniele Viotti e Jean Arthuis, già ministro dell’Economia e delle Finanze.  Il nostro obiettivo è avviare un dialogo sempre più stretto con la Francia, perché è necessario che le autorità competenti ridefiniscano i regolamenti di polizia che si occupano delle questioni transfrontaliere, visto che oggi quelli vigenti ormai obsoleti. Tuttavia la vera urgenza è quella dei minori non accompagnati che ci risulta che vengano respinti alle frontiere, nei territori di Bardonecchia e dintorni. Gli stessi temi sono già stati affrontati nei giorni scorsi in un’interlocuzione con l’ambasciatore francese, Christian Masset, in visita a Torino per il Salone del Libro. In particolare, l’impegno della Regione ora sarà quello di costruire con gli enti locali francesi competenti in materia di minori migranti non accompagnati dei progetti di inclusione sociale e ricongiungimento familiare.
    Leggi Tutto

  • cooperazione

    Tavolo migranti, apriamo un dialogo con la Francia sui minori non accompagnati

    Sono tre le azioni decise questo pomeriggio durante il tavolo convocato per discutere di migranti in Val di Susa. In primo luogo, la Regione vuole lavorare all’apertura di nuovi punti informativi. Oltre a quello di Bardonecchia, un nuovo punto dovrebbe essere aperto a Oulx e si vuole verificare la possibilità di promuoverne uno anche nella stazione di Porta Nuova, a Torino.  Leggi Tutto

  • femminicidio

    Donne, denunciate chi vi minaccia e maltratta, possiamo aiutarvi

    In provincia di Vercelli, un consigliere comunale spara alla moglie. A Rivoli, un 75enne uccide la consorte dalla quale è separato. A Caselle, un 30enne picchia la compagna davanti alla figlioletta e, a Venaria, un 41enne incatena la fidanzata al letto. Tutte brutte storie che ricordano quanto sia diffusa, ancora oggi, la violenza sulle donne. Fatti di sangue, e aggressioni, come quelli riportati dai quotidiani, ci fanno riflettere sull’importanza di continuare a investire sui centri Antiviolenza e sulla rete di servizi sanitari di cui fa parte il Centro Svs (soccorso violenza sessuale) dell’ospedale Sant’Anna di Torino, che ha appena compiuto 15 anni di attività.  Leggi Tutto

Pagina 1 di 27812345...102030...Ultima »