• Decentramento. Il Comune di Torino passi dalle parole (tante, sui giornali) ai fatti (ancora assenti, in Consiglio), ma seriamente!

    Nelle linee programmatiche approvate dal Consiglio Comunale all’inizio del suo mandato, nel luglio 2006, si dice :”Sempre con l’obiettivo di avvicinare la gestione della cosa pubblica ai cittadini, la nuova Amministrazione si impegnerà, entro il primo anno, a proporre una ridefinizione delle funzioni e dell’assetto del decentramento amministrativo e degli istituti della partecipazione.” Leggi Tutto
  • Ricapitalizzazione di Virtual: ultima chance a patto di un drastico cambio di rotta

    La proposta di deliberazione su Virtual Reality & Multi Media Park S.p.A è una ricapitalizzazione, ma nei fatti è l’ultima chance che l’amministrazione comunale può offrire per non disperdere le risorse finora impiegate. Leggi Tutto

  • Vertice di maggioranza a Palazzo Civico: alla Sinistra interessa discutere del futuro delle public utilities

    Nella riunione con il sindaco Sergio Chiamparino, è stato stabilito un percorso di approfondimento sulle partecipate, in particolare su GTT e Amiat.A giorni verrà discussa la delibera di creazione della società delle infrastrutture, ipotizzando una gara successiva per l’individuazione di un partner industriale.
    Apprendiamo che lo stesso sindaco inizia a nutrire delle perplessità sul perseguire la politica delle aggregazioni successive di società pubbliche, per i problemi finora riscontrati. Ci interessa discuterne in un’ottica che rivaluti la dimensione locale delle public utilities, senza rinunciare a renderle più efficienti.In questo momento, però, le nostre preoccupazioni sono principalmente concentrate sul futuro di Amiat, collegato all’impegno preso per la chiusura della discarica entro fine anno, che non vorremmo mettere in  discussione.
    Abbiamo infine richiesto di verificare quale sia l’effettivo rapporto con il partito della Rifondazione Comunista, anche in relazione alle alleanze agli altri livelli istituzionali, in particolare in Regione.
  • Variante parziale concernente gli immobili ubicati in viale Thovez: stralciato pian del Lot e richiesta una verifica della congruità della perizia

    La variante sarà ancora discussa in commissione.La nostra richiesta di stralciare l’acquisizione dell’area di Pian del Lot dalla delibera è stata accolta, e vorremmo valutare l’effettivo interesse della città ad acquistare questo terreno, di proprietà dell’ASO S. Giovanni Battista (valore 1.220.000 euro).La variante verrà adottata nel momento in cui saranno date formalmente le garanzie per la ricollocazione della Scuola Francese, attualmente ospitata nell’edificio di viale Thovez, nell’immobile Domenico Savio, che verrà acquisito dall’operatore interessato alla variante e affittato alla scuola stessa.
    L’operatore si impegnerà inoltre a versare alla città di Torino la cifra derivante dalla valorizzazione degli immobili di viale Thovez, attualmente stimata in 2 milioni e 700 mila euro (la città ricaverebbe il 50% vale a dire 1 milione e 350 mila euro). Su questa perizia si sono concentrate alcune perplessità, per cui è stato richiesto agli uffici tecnici un’ulteriore verifica.
  • Salvaguardare i lavoratori Publirec

    Finalmente è stata approvata la mozione che impegna il sindaco e la giunta a mettere in atto tutte le azioni possibili finalizzate ad ottenere l’accesso agli ammortizzatori sociali, come la cassa integrazione, per i lavoratori della Publirec. Leggi Tutto