• Per i diritti delle bambine, la Regione firma la Carta

    Noi crediamo, che la ”Nuova carta dei diritti della bambina” sia uno strumento indispensabile per la diffusione di una cultura del rispetto, della valorizzazione e della parità dei generi e utile per contrastare ogni tipo di violenza. Leggi Tutto
  • La Regione investe nella formazione di volontari che siano ponte tra il carcere e la società

    Ridurre il rischio che una volta usciti, i carcerati ritornino a delinquere. Con questo obiettivo la Regione ha firmato un protocollo con il Garante dei detenuti e la Conferenza nazionale e regionale dei volontari della giustizia per dare il via a corsi per volontari penitenziari.
    Si tratta di una pratica innovativa che mira a formare persone in grado di essere un ponte tra carcere e società. Sono 350 i volontari “riconosciuti” tra Piemonte e Valle d’Aosta. Di cui 330 all’interno dei penitenziari, mentre gli altri lavorano all’esterno. Questi cittadini spendono il loro tempo non solo per portare bagnoschiuma o altri omaggi ai detenuti, ma che dialogano con il carcerato gettando le condizioni per un reinserimento sociale.
    La scelta mia e del mio collega Augusto Ferrari, assessore alle Politiche sociali, mira a rendere la prigione un luogo più rieducativi che punitivo. Un detenuto che marcisce in galera fino all’ultimo giorno della pena non rende più sicura la società, ma crea delle mine vaganti sociali pronte a esplodere fin dal primo giorno in cui il detenuto esce.

  • La Regione rifinanzia il recupero degli uomini che odiano le donne e mette a bando 100mila euro

    Da quando è partito in via sperimentale, il progetto della Regione Piemonte per cercare di riabilitare gli autori di violenza contro le donne, sono stati presi in carico circa 280 uomini da associazioni specializzate in questo tipo di interventi. E adesso, per il 2019, l’assessorato ai Diritti ha messo a bando nuove risorse con l’obiettivo di restituire alla società persone non più pericolose ma in grado di gestire l’aggressività.

    Leggi Tutto

  • Occupazione, ecco le mie risposte all’ex direttore del Centro studi di Unione industriali

    Mauro Zangola, tra i tanti incarichi ricoperti in passato, direttore del Centro Studi dell’Unione industriali di Torino,  e  autore del libro ‘Smarrita occupazione’, edito da Seb27, mi ha fatto alcune domande per capire meglio in che modo lo schieramento di centro sinistra, e io, abbiamo in mente di proseguire a lavorare sui temi dell’occupazione, in modo particolare di quella giovanile. Le sfide sono enormi, non risolvibili da una sola amministrazione regionale. Qui, comunque, le mie risposte.

    Leggi Tutto

  • Qui le date di presentazione del mio libro ‘L’umanità è patrimonio’

    In questi giorni sto portando in giro per il Piemonte il mio libro, ‘L’umanità è patrimonio. Nuove narrazioni contro le paure’ . Ecco qui le date degli appuntamenti nel caso vi facesse piacere seguirmi: Leggi Tutto