• In Piemonte abbiamo 5mila persone destinate a diventare irregolari. Avviato un tavolo regionale

    Insieme al presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino oggi ho incontrato nel Palazzo della Regione, in piazza Castello, il presidente dell’Anci, Alberto Avetta e i responsabili degli Sprar del Piemonte (quei centri, in tutto una quarantina, gestiti dai comuni che costituiscono oggi il sistema di protezione dei richiedenti asilo e rifugiati). Alla riunione hanno partecipato molti sindaci e assessori, per discutere delle conseguenze del Decreto sicurezza dopo l’approvazione in Consiglio dei ministri. Da parte di tutti è emersa, indipendentemente dal colore politico, la preoccupazione per il futuro. Insieme abbiamo concordato sulla necessità di un tavolo permanente per monitorare l’evoluzione della situazione. Leggi Tutto

  • Novara, si rafforza la rete contro le discriminazioni

    La Regione continua la sua lotta contro le discriminazioni per ragioni di etnia, sesso, credo religioso, orientamento sessuale. E’ stato sottoscritto oggi a Novara il protocollo tra i vari punti informativi territoriali, quegli sportelli a disposizione dei cittadini che vogliano denunciare un’ingiustizia o avere notizie su come tutelarsi. Ben 14 i firmatari: il Comune di Novara, i Centri per l’Impiego di Novara e Borgomanero, il Consorzio Socioassistenziale Cisas, l’Istituto Tecnico Industriale G. Omar, la Uil, le associazioni Mobadara, Liberazione e Speranza, Mamre, Noi come voi, Albatros, la cooperativa Frutteto, Enaip Novara e Borgomanero. Leggi Tutto

  • Centri antiviolenza, la Regione stanzia quasi un milione di euro per finanziarne l’attività

    Quasi un milione di euro per finanziare la guerra della Regione contro la violenza sulle donne. Questa mattina la giunta, su proposta dell’assessora alle Pari Opportunità, Monica Cerutti, ha deliberato lo stanziamento di 863mila euro destinati al finanziamento dei centri antiviolenza e case rifugio regionali e all’apertura di nuove strutture. Leggi Tutto

  • Migranti, in Piemonte in 5mila destinati a diventare irregolari

    Proprio oggi il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha firmato il decreto Salvini che getta nell’incertezza il futuro di migliaia di migranti, visto che intende distruggere il sistema di accoglienza per come lo conosciamo. Dove andranno a finire, ad esempio, le circa 5mila persone destinate a diventare irregolari, delle 10380 richiedenti asilo e rifugiate, ospitate oggi nei Centri d’accoglienza straordinaria del Piemonte (strutture gestite dalle prefetture)? Ho la certezza che per Salvini sarà impossibile rimpatriarle tutte. Il rischio è che le occupazioni come quella dell’ex-Moi si moltiplichino o che i migranti vengano assoldati dalla criminalità organizzata. È questo l’allarme che ho lanciato oggi in via Pedrotti a Torino durante la presentazione del decimo Rapporto sulla contrattazione sociale in Piemonte, della Cgil. Leggi Tutto

  • Al via il tour #nonlanciamouovamaidee, prime tappe Alba e San Mauro

    È partito da Alba il mio tour per il Piemonte #nonlanciamouovamaidee, che ha l’obiettivo di raccontare le opportunità che saranno introdotte dal disegno di legge Giovani, non appena il Consiglio lo avrà approvato. Si va dagli incentivi a favore delle associazioni giovanili che si iscriveranno nell’apposito registro, fino alla possibilità partecipare attivamente alla vita democratica del nostro paese. Per l’attuazione della legge sono infatti previsti quasi 750mila euro nel triennio 2018-2020.

    Leggi Tutto

Pagina 1 di 912345...Ultima »