• Trans, molestato in azienda: tre rinvii a giudizio a Latina. In Piemonte presto una legge contro le discriminazioni

    La vicenda avviene in provincia di Latina nel 2010 quando Simona, una donna che si stava avviando a procedere al cambio di sesso, tenta il suicidio a causa delle molestie che subisce in azienda. Il transessuale all’epoca lavorava in un caseificio di Aprilia ed è in quel posto che avrebbe subito le vessazioni: insulti e violenze fisiche. Oggi la titolare e tre dirigenti dell’azienda sono stati rinviati a giudizio per gli atti persecutori e e le molestie sessuali che avrebbero commesso.

    La vicenda è stata resa nota dal Gay Center. In Italia abbiamo ancora tantissimo lavoro da fare sul fronte della lotta alla violenza di genere. La comunità GLBTQI ogni giorno subisce atti di discriminazioni dovuti dall’intolleranza generate da un paese ancora troppo arretrato sul fronte dei diritti.

    Il settore Pari Opportunità della Regione Piemonte è al lavoro alla stesura di una proposta di legge contro ogni tipo di discriminazione, anche quelle che si manifestano all’interno dei luoghi di lavoro. Perché nessun piemontese deve subire l’esasperazione a tal punto da pensare che la morte possa essere una soluzione all’intolleranza.

Commenti chiusi