• Tolosa: una tragedia che ci deve allarmare

    L’Europa è stata sommersa da un’ombra di terrore. Ieri a Tolosa la follia razzista è tornata nuovamente a spargere sangue. A farne le spese tre bambini ed un uomo di 30 anni. Si tratterebbe del terzo gesto omicida commesso dallo stesso autore.
    Vengono i brividi leggendo sui giornali la cronaca della tempesta che si è abbattuta sulla Francia che oggi si trova a dovere fare i conti con un’anima che fino a ieri aveva sottovalutato. E’ commovente pensare all’amore con cui Jonathan Sandler, rabbino di 30 anni, si è sacrificato invano nel tentativo di salvare i propri figli.
    Tornano in mente le sessantanove vittime che questa estate sono cadute per mano dell’integralismo politico. Dietro quel folle attentato al campus estivo dell’organizzazione giovanile del Partito Laburista Norvegese c’era una vera e propria trama criminale.
    Ieri l’insofferenza religiosa, a luglio quella politica. Questi segnali non debbono essere sottovalutati. Nel nostro paese ed in Europa cresce nel sottosuolo sociale l’intolleranza per il diverso.
    La politica, la cultura e la società civile devono combattere con forza questa deriva.

Commenti chiusi