• Solidarietà al sindaco di Trecate. Le minacce non possono sostituire il dialogo

    “Ennesimo attimo di intimidazione sui social network. Come spesso capita il web diventa lo sfogatoio di xenofobi e intolleranti. A essere vittima di minacce questa volta è stato Enrico Ruggerone, il sindaco di Trecate, e a lui va tutta la mia solidarietà” – ha commentato l’assessora della Regione Piemonte con delega all’Immigrazione, Monica Cerutti, riferendosi alle minacce ai danni del sindaco apparse su un social network.

    In gruppo di discussione gestito da un esponente politico si poteva leggere: “Basta profughi in città o sparo alla giunta”. L’assessora Cerutti ha poi continuato: “Episodi del genere non possono passare sotto silenzio. Le discussioni, anche quelle più accese, non dovrebbero mai sfociare nella violenza e chi fa politica ha una grossa responsabilità in questo senso”.

    “I social sono lo specchio di una certa realtà ed è anche compito delle istituzioni guardare dentro questo specchio e vedere cosa riflette. Non possiamo sottovalutare i segnali che ci stanno arrivando da quel territorio, il novarese, e dobbiamo comprenderne le motivazioni. Siamo di fronte a una guerra tra poveri che dobbiamo sedare subito per evitare che sfoci nell’intolleranza reale e non solo in quella virtuale” – ha poi concluso l’assessora Cerutti.

Commenti chiusi