• Regione, i nostri impegni per combattere l’omofobia

    Alla luce dei rigurgiti omofobi di questi giorni, il Torino Gay & Lesbian Film Festival assume un valore ancora più importante: la cultura, specialmente quella che si batte contro la discriminazione, deve avere un eco molto ampio.
    Dopo l’attacco che ieri ha subito l’autrice del romanzo “Sei come sei”, Melania Mazzucco, le istituzioni devono assumere posizioni ferme contro l’omofobia senza lasciare spazio a chi cerca alibi nel conservatorismo più estremo.
    È per questo motivo che mi impegnerò per fare in modo che la prossima amministrazione regionale assegni nuovamente il patrocinio della Regione al TGLFF. Il gruppo consiliare di Sinistra Ecologia Libertà già nella legislatura che si è appena conclusa si è battuto per porre fine alla barbaria culturale delle destre che hanno negato il marchio della nostra amministrazione a questa importante manifestazione. Inoltre abbiamo presentato una proposta di legge con la quale abbiamo affrontato le questioni dell’omofobia, della transfobia e della discriminazione sessuale, intervenendo sulle competenze regionali, che ad esempio riguardano l’ambito sanitario.
    Sarò presente all’inaugurazione del festival per ribadire l’importanza della cultura, anche quella di genere.

Commenti chiusi