• Giornata europea contro la tratta: perché tanta indifferenza?

    Ieri è passata nell’indifferenza generale la Giornata europea contro la Tratta di esseri umani. A testimoniarne invece l’importanza sono le strade delle nostre città. Molti marciapiedi sono affollati da donne, ragazze, anche minorenni, il più delle volte costrette a vendere il proprio corpo su cigli intasati da automobilisti che si fermano, contrattano, caricano e poi fanno come se niente fosse.

    La Regione Piemonte su questo fronte ha messo in campo energie e risorse. Un progetto, in particolare, “Piemonte in rete contro la tratta” che vuole essere un aiuto concreto a quelle donne che sono costrette a vivere quotidianamente un incubo e che cercano un appiglio per uscirne. Quell’appiglio può essere la consapevolezza delle proprie capacità e aspirazioni che necessariamente passano dal superamento del senso di impotenza e sfiducia, e possono condurre alla costruzione di un percorso lavorativo alternativo.

    PER LEGGERE L’ARTICOLO COMPLETO CLICCA SUL LINK: http://www.huffingtonpost.it/monica-cerutti/giornata-europea-contro-la-tratta-perche-tanta-indifferenza_a_23248450/

Commenti chiusi