• femminicidio

    Femminicidio nel novarese, il rammarico dell’assessora alle Pari Opportunità della Regione Piemonte

    Femminicidio nel novarese. Una donna a Sozzago sarebbe stata picchiata a morte. Il principale indagato in questo momento sarebbe il compagno. A scatenare la follia omicida sarebbe stato un litigio.

    Voglio esprimere tutto il mio rammarico per questo primo caso di femminicidio del 2018 e voglio sottolineare come l’anno passato sia stato concluso con la definizione del Piano di attuazione della legge 4 del 2016 contro la violenza sulle donne. Il piano delinea diversi obiettivi mirati proprio a prevenire fatti tragici come questo.

    Il dramma di oggi deve spingere l’amministrazione regionale a sostenere in modo ancora più marcato la rete regionale dei centri antiviolenza, che devono diventare sempre più un punto di riferimento per le donne vittime di maltrattamento.

    Allo stesso tempo voglio sottolineare come sia sempre più importante la mobilitazione della società civile su questo tema, volta anche a rendere le donne sempre più consapevoli nel riconoscere le situazioni di pericolo e violenza, da cui necessariamente uscire.

Commenti chiusi