• C’è posta per il ministro, un pacco di pillole di Deomofobina utili a vedere che le famiglie arcobaleno esistono

    Oggi abbiamo spedito il pacco con le scatolette di Deomofobina al ministro della Famiglia del governo pentaleghista. Lorenzo Fontana è laureato, dunque uomo di cultura, e non potrà che apprezzare le nostre pillole di conoscenza. Nella vita non si finisce mai di imparare. Speriamo che, finalmente, si renda conto che di famiglia non ce n’è una sola, ma tante quante i colori dell’arcobaleno.

    L’iniziativa l’abbiamo voluta annunciare durante il Torino Pride, insieme all’associazione Geco (Genitori e figli contro l’omofobia). Fontana aveva preso posizione contro il riconoscimento delle coppie omosessuali. Quindi abbiamo pensato che queste scatoline che hanno le sembianze di un farmaco, che contengono le istruzioni per combattere l’omotransfobia, e che sono in distribuzione in due farmacie torinesi (la 25 di Porta Nuova e la 8 di Corso Traiano), possano aiutarlo a capire meglio le posizione della comunità Lgbt+. E a comprendere che tutti hanno il diritto di essere felici.
    A lui, da parte mia e dell’associazione GeCo, a cui va il merito di aver creato la deomofobina, vanno i migliori auguri di buon lavoro.

Commenti chiusi