• A Omegna il progetto Gioca alla Pari, per la parità e contro le discriminazioni

    È stato presentato questa mattina a Omegna il progetto per la diffusione della cultura di parità e del principio di non discriminazione “Gioca alla Pari”. Si tratta di un evento dedicato ai giovani piemontesi che vuole promuovere le pari opportunità all’interno degli istituti scolastici e che mira a contrastare i fenomeni di discriminazione più diffusi.

    Gli studenti delle scuole che hanno aderito a “Gioca alla Pari” questa mattina hanno lasciato la propria impronta su un muro del Forum di Omegna quale testimonianza del valore della diversità di ogni essere umano. La Regione Piemonte ha partecipato a questa iniziativa contribuendo al suo finanziamento tramite lo stanziamento dei contributi del POR-FSE 2007-2013.

    La nostra convinzione è che la cultura della parità e del principio di non discriminazione debbano essere promosse nel modo più capillare possibile partendo dal basso, ovvero da chi comporrà il tessuto sociale dell’Italia che verrà. Durante l’evento sono stati premiati i migliori giochi realizzati dagli studenti in tema di Pari Opportunità. Infine una curiosità: con “Gioca alla Pari” viene inaugurato oggi il festival per ragazzi dedicato a Gianni Rodari, una data non casuale visto che proprio oggi, 23 ottobre, cade l’anniversario della nascita dello scrittore nato proprio a Omegna.

    Non è un caso dunque che questa mattina per chiudere l’incontro, come buon auspicio per il futuro, sia stata scelta proprio una sua poesia, Dopo la pioggia. Un’opera che ci ricorda che l’arcobaleno, quel ponte imbandierato sul quale passa sopra il sole, viene dopo la tempesta.

Commenti chiusi